FANDOM


La 13x17 è stata una piccola esposizione d'arte tenuta a Venezia parallelamente e in contrapposizione e protesta alla Biennale di Venezia del 2005

Padiglione ItaliaModifica

L'edizione della 51° Biennale di Venezia del 2005, aveva suscitato un diffuso senso di perplessità quando fu reso noto che, per decisione dell'organizzazione ufficiale, il Padiglione Italia non avrebbe ospitato nessun artista italiano.

Non certo per nazionalismo, ma per un naturale moto di reazione fu deciso da alcuni volenterosi di esporre quanto la penisola continua a produrre nonostante il business planning attualmente imperante.

Così è stato richiesto agli artisti, italiani e non, operanti in Italia di presentare una piccola opera, un ex voto, dalle scaramantiche dimensioni 13 e 17 in centimetri da esporre fuori della Biennale e dimostrare così che anche in Italia c'era ancora un'ampia capacità creativa.

La mostra ideata da Cristina Alaimo, Elena Agudio e Momò Calascibetta, ha esordito il 10 giugno 2005 a Venezia, nella piccola chiesa di San Gallo ed è stata inaugurata, ancor prima della Biennale ufficiale, dall'allora ministro dei Beni Culturali, Buttiglione.

Dato il successo fu deciso di esporre la raccolta in altri luoghi: così in seguito ha raggiunto Biella, Potenza, Milano, Napoli, Chieti, Palermo, Bologna, Roma e ancora Venezia dove, il 9 giugno 2007, è tornata per concludere il ciclo espositivo.

Curatori della raccolta, insieme ad altri, sono stati Philippe Daverio e Jean Blanchaert. Della mostra è stato pubblicato un catalogo con una selezione delle opere presentate.

L'intera raccolta è entrata a far parte delle collezioni d'arte della Fondazione della Cassa di Risparmio di Bologna.

BibliografiaModifica

  • 13x17 : 1000 artisti per un'indagine eccentrica sull'arte in Italia, Rizzoli, Milano, 2007 ISBN 978-88-17-01895-1


Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.