FANDOM


La presente lista accoglie le voci biografice dei supercentenari statunitensi più importanti.

BiografieModifica

Antonio PierroModifica

Antonio (Tony) Pierro (Forenza, 15 o 22 febbraio 1896 – Swampscott, 8 febbraio 2007), di 110 anni e 351 giorni.

Contrariamente al suo certificato di nascita, sosteneva di essere più anziano di una settimana. Italiano, emigrò negli Stati Uniti nel 1914, stabilendosi prima a Marblehead e poi a Swampscott nel Massachusetts. Nel 1918 si arruolò nell'esercito statunitense. Dopo aver combattuto nella prima guerra mondiale, tornò in America nel 1919 e un anno dopo sposò Mary Pierre. Vedovo dal 1967 e senza figli, Pierro lavorò alla General Electric.[1]

Dopo la morte di Thomas Nelson divenne l'uomo più anziano degli Stati Uniti. Agli inizi del XXI secolo era ormai uno dei pochi veterani della Grande Guerra ancora in vita nel mondo, e anche di essi divenne per breve tempo il più anziano alla scomparsa del decano dell'umanità (e combattente più longevo di sempre) Emiliano Mercado.

Arbella EwingModifica

Arbella Ewing nata Perkins (Streetman, 13 marzo 1894Dallas, 22 marzo 2008), di 114 anni e 9 giorni.

Texana ma pronipote di schiavi del Mississippi, impiegata in un negozio di biciclette, sposò Frank Ewing nel 1915 e si trasferì a South Dallas. Ebbe una figlia, Claudia, deceduta nel 1970. A 113 anni, a causa della rottura del femore, si trasferì in un istituto assistenziale. Una sorella di 103 anni, Annie, era ancora in vita all'epoca della scomparsa di Arbella.[2]

Beatrice FarveModifica

Beatrice Farve nata Scarlett (30 aprile 189519 gennaio 2009), di 113 anni e 264 giorni.

Fu georgiana e crebbe cinque figli (quattro femmine e un maschio). Condusse l'automobile fino a 106 anni, quando i figli hanno ritenuto più prudente sottrarle la patente di guida. Viveva in casa propria a Brunswick, dove festeggiò il 113º compleanno, l'ultimo.[3] Afroamericana, nel 2008 ha votato per Barack Obama[4] come Gertrude Baines, di cui condivideva anche l'origine etnica, nazionale e statale; era perciò la seconda persona più longeva negli Stati Uniti e nella comunità afroamericana, mentre nello stato di appartenenza la sua longevità è la terza mai registrata, dopo quelle della stessa Baines e di Carrie Lazenby.

Benjamin Harrison HolcombModifica

Benjamin Harrison Holcomb (3 luglio 18892 dicembre 2000), di 111 anni e 152 giorni.

Originario del Kansas ma vissuto quasi sempre in Oklahoma, trascorse gli ultimi anni in un istituto assistito dai 5 figli, tutti ultraottantenni. Fu molto sportivo (ad esempio giocava a pallacanestro) e si rammenta che a 109 anni partecipò a una battuta di caccia, appostandosi e sparando a un cervo.[5]

Holcomb fu indicato dal Guinness dei primati come l'uomo vivente più longevo di cui si avesse notizia. In realtà, la notizia doveva essere smentita più volte: di seguito furono infatti scoperti i casi di Antonio Todde, Yukichi Chuganji, John Ingram McMorran e John Painter, tutti più anziani di lui.

Bettie WilsonModifica

Bettie Antry Wilson nata Rutherford (Benton County, 13 settembre 1890New Albany, 13 febbraio 2006), di 115 anni e 153 giorni, persona più longeva di tutti i tempi del Mississippi.

Nata da schiavi affrancati, lavoratrice precoce nelle piantagioni di cotone, apprese a leggere e scrivere da autodidatta. Dal primo marito Rufus Rogers ebbe un figlio, Willie. Rimasta vedova sposò nel 1922 il reverendo Dewey Wilson, dal quale ebbe due figlie e un lungo matrimonio (72 anni) fino alla morte dell'uomo. A 114 anni era in grado di firmarsi e leggere il giornale. Non morì in istituto ma in un'abitazione finanziata da donazioni.[6]

Catherine HagelModifica

Catherine Helen Hagel nata Dahlheimer (Dayton, 28 novembre 1894New Hope, 6 dicembre 2008), di 114 anni e 8 giorni, persona più longeva di tutti i tempi del Minnesota.

Coltivatrice, aveva lavorato fino ai cent'anni, quando si era trasferita in una casa di riposo. Dal marito John Hagel ebbe 11 figli. Era cognata di una Delvina Dahlheimer che aveva detenuto prima di lei lo stesso record nello stato di residenza essendo vissuta 113 anni e 72 giorni.[7]

Corinne Dixon TaylorModifica

File:Frederick Douglass House.jpg

Corinne Taylor nata Dixon (Anacostia, 2 aprile 1893Washington, 14 febbraio 2007), di 113 anni e 318 giorni, già decana degli Stati Uniti, persona più longeva di tutti i tempi del Distretto di Columbia.

Casalinga, è nota per aver collezionato statuine di elefanti, di cui raccolse circa 300 pezzi da tutto il mondo. Nel 1918 sposò il muratore John Blakey Taylor, con il quale trascorse un periodo a Boston. Dimorò a Cedar Hill, la storica abitazione di Frederick Douglass di cui il suocero era custode. Nel 2007 fu ricoverata per disidratazione e morì poco dopo.[8] A causa della repentina scomparsa, il primato nazionale di longevità che le spettava da due settimane le fu riconosciuto postumo.

Ella SchulerModifica

Ella Frieda Schuler nata Winkelmann (Fontenelle, 5 settembre 1897), di 120 anni e Template:Age in days giorni (18 ottobre 2017), persona vivente più anziana del Kansas.

Figlia di immigrati tedeschi, agricoltori e allevatori, iniziò a lavorare giovanissima nella fattoria di famiglia. Sposò John Cecil Schuler, impiegato delle ferrovie, il 19 agosto 1923. Trasferitasi in Kansas, la coppia ebbe tre figli (il primo dei quali, James, morì ventiseienne nel 1952). Dal 1934 gli Schuler gestirono una drogheria e acquistarono una stazione di servizio a Topeka. Negli anni cinquanta Ella completò gli studi e ottenne il diploma. Il marito morì nel 1983. La donna visse indipendente fino alla tarda età, compiendo anche vari viaggi negli Stati Uniti e in Europa. Solo a 95 anni, dopo una caduta in strada provocata dal ghiaccio, si ricoverò in un istituto.[9][10][11]

Emma Verona JohnstonModifica

Emma Verona Johnston nata Calhoun (Indianola, 6 agosto 1890Worthington, 1º dicembre 2004), di 114 anni e 117 giorni, già decana degli Stati Uniti, persona più longeva di tutti i tempi dell'Iowa.

Nata in Iowa da una grande famiglia, solo a 98 anni si trasferì in Ohio per vivere con la figlia e il genero. Anche all'età di 112 anni era capace di fare le scale e aveva lucidità mentale sufficiente a svolgere calcoli aritmetici a mente.[12][13] La pur lunghissima vita non ne fa però la persona più longeva di tutti i tempi nello stato dell'ultima residenza.

Ernest PuseyModifica

Ernest Charles Pusey (Washington, 5 maggio 1895Bradenton, 19 novembre 2006), di 111 anni e 198 giorni.

Dopo aver prestato servizio militare nella marina statunitense, combattendo nella prima guerra mondiale a bordo della corazzata Wyoming, si impiegò alla General Motors nel 1926. Chiusa la carriera lavorativa nel 1958, divenne il pensionato di maggior durata della General Motors, usufruendo della pensione per un tempo molto maggiore di quello trascorso in attività. Sopravvisse a due mogli e un figlio. Creduto l'ultimo veterano della Florida, ricevette tardivamente (il 10 novembre 2006) una Medaglia della vittoria dal governatore della Florida Jeb Bush.[14]

Frederick L. FrazierModifica

Frederick L. Frazier (27 gennaio, 188014 giugno, 1993), di 113 anni e 138 giorni.

Esclusi i casi controversi del giapponese Shigechiyo Izumi e del connazionale Mathew Beard viene considerato il primo uomo ad aver mai raggiunto e superato i 113 anni di vita nella storia. Template:Citazione necessaria

George JohnsonModifica

George Henry Johnson (Filadelfia, 1º maggio 1894Richmond, 30 agosto 2006), di 112 anni e 121 giorni.

Fu arruolato nell'esercito statunitense nel 1917 anche se non combatté. Visse tra la Pennsylvania e la California, dove si trasferì nel 1919 con la moglie Ida Dulany dopo le nozze, coltivando la vite per una cooperativa. Fu successivamente a San Francisco, Berkeley e Richmond (California), dove si costruì una casa in cui visse fino alla morte. Rivendicava di essere nipote illegittimo del presidente degli Stati Uniti Andrew Johnson.[15]

Grace ThaxtonModifica

Grace Thaxton nata Menges (Rockland, 18 giugno 1891Winchester, 6 luglio 2005), di 114 anni e 18 giorni, persona più longeva di tutti i tempi dello Stato di New York.

Di famiglia tradizionalmente longeva (la madre era vissuta 109 anni), si trasferì a Washington per gli studi nel 1910, e tre anni dopo in Kentucky per insegnare. Nel 1914 sposò Andrew Jackson Thaxton. Ebbe seri problemi di salute solo nel 1918 con la grande epidemia spagnola. Visse nella fattoria di famiglia fino a 104 anni, quando si trasferì nell'istituto in cui anni dopo sarebbe morta a causa di un'infezione.[16]

John Ingram McMorranModifica

John Ingram McMorran (Goodland Township, 19 giugno 1889Lakeland, 24 febbraio 2003), di 113 anni e 250 giorni.

Era cugino del congressista degli Stati Uniti Henry McMorran. Fu agricoltore e in seguito camionista. La storia clinica di McMorran indica che non si curava affatto di una vita sana: fumò anche un pacchetto di sigarette al giorno, beveva birra e assumeva sempre caffè dopo ogni pasto. Mangiava anche cibi grassi. Morì in ospedale per le complicazioni di una polmonite.[17][18]

Louisa ThiersModifica

Louisa Kirwan Thiers, nata Capron (New York, 2 ottobre 181417 febbraio 1926), di 111 anni e 138 giorni, già decana degli Stati Uniti.

Era l'ultima figlia di Eunice Mann e del dottor Seth Capron, che in gioventù aveva militato nell'esercito continentale nella Rivoluzione americana; suo fratello era l'uomo d'affari Horace Capron.Template:Citazione necessaria Nacque da genitori anziani: Seth aveva infatti 52 anni e Eunice 47.Template:Citazione necessaria Sposò un David Tears (6 aprile 1847) ed ebbe cinque figli; dopo la morte dell'uomo l'ortografia del cognome cambiò in Thiers.Template:Citazione necessaria Superata l'età di Margaret Ann Neve, fu la prima persona (eccettuato il caso controverso di Thomas Peters) a raggiungere con certezza i 111 anni.

Template:Start box Template:S-bef Template:S-ttl Template:S-aft Template:End box

Maggie BarnesModifica

Maggie Pauline Barnes nata Hinnant (6 marzo 188219 gennaio 1998), di 115 anni e 319 giorni, persona più longeva di tutti i tempi della Carolina del Nord.

Nata da uno schiavo e sposata a un affittuario terriero, Maggie Barnes visse nella Contea di Johnston in Carolina del Nord. L'esatta data di nascita è discussa: alcune fonti infatti la situano indietro, nel 1881 o addirittura nel 1880; in quest'ultimo caso avrebbe quindi raggiunto un'età di 117 anni e 319 giorni. Sopravvisse a 4 fratelli e 11 figli e morì per le complicanze di una banale infezione al piede.[19]

Maggie RenfroModifica

Maggie Mae Renfro nata Thornton (Athens, 14 novembre 1895 - Minden, 22 gennaio 2010), di 114 anni e 69 giorni.

Affermava di essere nata un anno prima, nel 1894, ma il censimento statunitense attesta che nel 1900 aveva quattro anni. Cuoca, è vissuta a Madisonville e a Houston, dove ha conosciuto il marito Rudy Renfro. Non ha avuto figli. Visse gli ultimi anni della sua vita a Minden dove fu assistita dai familiari. Maggie aveva due sorelle centenarie: Carrie Lee Thornton Miller (9 aprile 19025 gennaio 2010) di 107 anni e Rosie Lee Thornton Warren (6 gennaio 190618 dicembre 2009) di 103 anni. Rosie e Carrie sono morte a 18 giorni di distanza; mentre Maggie 17 giorni dopo Carrie. Insieme formavano tuttora la più alta combinazione di età tra sorelle, ben 324 anni.[20]

Mamie Eva KeithModifica

Mamie Eva Keith nata Walter (Anna, 22 marzo 1873Libertyville, 20 settembre 1986), di 113 anni e 182 giorni.

Insegnante in una scuola elementare di Anna, nell'Illinois, era figlia di un veterano della guerra di secessione, il quale aveva combattuto al comando del generale Sherman. Fonti riferiscono che ricordava la notizia della battaglia del Little Bighorn.[21] Fu per pochi mesi la persona vivente più anziana del mondo.

Template:Start box Template:S-bef Template:S-ttl Template:S-aft Template:S-bef Template:S-ttl Template:End box

Mary Electa BidwellModifica

Mary Electa Bidwell nata Nobel (9 maggio 1881Hamden, 25 aprile 1996), di 114 anni e 352 giorni, persona più longeva di tutti i tempi del Connecticut.

Era discendente di John Bidwell, uno dei fondatori di Hartford nel Connecticut. Per sei anni, intorno al 1903, insegnò in una piccola scuola. Nel 1906 sposò Charles Hubbell Bidwell, un lontano cugino. Il padre le aveva vietato di fumare, di bere e perfino di ballare perché lo riteneva pericoloso per una donna. Vissuta a North Haven fino a 110 anni, morì in una casa di riposo di Hamden.[22][23][24]

Mary ParrModifica

Mary Parr (Mishawaka, 29 gennaio 1889Saint Petersburg, 30 ottobre 2002), di 113 anni e 273 giorni.

Lavorò per molti anni presso la Croce Rossa statunitense, a Cape May nel New Jersey: nella prima guerra mondiale come volontaria e in seguito come impiegata. Si riteneva fosse nata il 1º febbraio, ma dopo la sua morte ci si accorse che il registro delle nascite riportava il 29 gennaio. L'incongruenza potrebbe essere dovuta a un'abitudine di molti genitori, in un'epoca ad alta mortalità infantile: essi non facevano caso alla data di nascita, per poi tirare a indovinare quando erano certi della sopravvivenza del neonato. In vita, Mary Parr fu considerata erroneamente la decana degli Stati Uniti. In realtà il titolo spettava a Mae Harrington.[25][26]

Nyleptha RobertsModifica

Nyleptha Matilda Shell Roberts nata Bryant (White Country, Tennessee 12 marzo 1898 - 5 maggio 2010), di 112 anni e 54 giorni.

Figlia maggiore di John Douglas Bryant, Sr. (18711932) e Molly Victoria Whitaker (18791957) il 14 settembre 1922, a 24 anni, sposò Aaron Shell, nato il 1º marzo 1893, moro nel 1955 a 62 anni. La coppia ebbe tre figli: Columbus Leon, Juanita e Johnny Alvin. Molto tempo dopo, attorno al 1978, quando Nyleptha aveva 79, si sposò una seconda volta con Hubert H. Roberts, del Kentucky, nato il 1º gennaio 1900. Hubert morì a 86 anni, il 22 dicembre 1986. Roberts è stato in un istituto per anziani nel Tennessee.[27][28]

Olivia Patricia ThomasModifica

Olivia Patricia Thomas, nata Trevellyan (Iowa, 29 giugno 1895 - Buffalo, New York 16 novembre 2009), di 114 anni e 140 giorni.

Vissuta per proprio conto fino ai 109 anni, risiedette in un istituto per anziani.[29] Fu detta The Plant Lady per la sua passione per il giardinaggio e per lo splendore del giardino da lei creato e custodito nella vecchia casa. Nel suo 114º compleanno, l'ultimo, era ancora attiva ed in salute; pur se costretta su una sedia a rotelle. Subì un repentino peggioramento nelle ultime settimane di vita. Amò profondamente la musica e la pittura; mantenendo un'ottima memoria, conversando spesso e amabilmente.[30][31]

Onezima PonderModifica

Onezima (Onie) Cecilia Ponder nata Chazal (Ocala, 3 settembre 1898 - 31 dicembre 2011), di 119 anni e Template:Age in days giorni (18 ottobre 2017), persona vivente più anziana della Florida.

Ha trascorso quasi tutta la vita a Ocala. Vedova di William Ponder, ha avuto due figli ed è cattolica osservante. Fino ai 101 anni percorreva ogni giorno più di un miglio a piedi, finché la cataratta la rese praticamente cieca. Per il 110º compleanno ricevette speciali auguri dal presidente George W. Bush.[32]

Susie GibsonModifica

Susie Elizabeth Gibson nata Potts (Corinth, 31 ottobre 1890Tuscumbia, 16 febbraio 2006), di 115 anni e 108 giorni.

Rivendicava di essere nata un anno prima, come risultava dalla sua tessera di previdenza sociale. Secondo i censimenti del 1900 e del 1920 è invece corretta la data del 1890. Nel 1915, a Sheffield nell'Alabama, sposò James W. Gibson. Ebbe un figlio, James Jr., deceduto nel 1987. Nonostante avesse molti discendenti, visse sola fino a 104 anni, quando si trasferì in un istituto di Tuscumbia.[33]

Thomas NelsonModifica

Thomas D. Nelson Sr. (8 luglio 18959 gennaio 2007), di 111 anni e 185 giorni.

Originario della Louisiana, visse a Port Arthur in Texas per oltre sessant'anni, gestendovi una confetteria. Alla morte di Moses Hardy divenne brevemente (per circa un mese) l'uomo più anziano degli Stati Uniti.[34][35]

Wally BakerModifica

Wally Mary McBride Baker nata Stiefel (9 gennaio 1898 - 8 aprile 2009), di 111 anni e 89 giorni, persona più longeva di tutti i tempi del Delaware.

Di famiglia tradizionalmente longeva, ha avuto un fratello, John, e due sorelle, Emma e Anna, che sono vissuti rispettivamente 99, 102 e 105 anni. Risiedette, negli ultimi anni della sua vita, in un istituto di Wilmington.[36]

NoteModifica

  1. (INGLESE) Notizia su Antonio Pierro
  2. (INGLESE) Notizie su Arbella Ewing
  3. (INGLESE) Notizia su Beatrice Farve
  4. (INGLESE) Notizia su Barack Obama con un accenno a Beatrice Farve
  5. (INGLESE) Notizia della morte di Benjamin Harrison Holcomb
  6. (INGLESE) Notizia della morte di Bettie Wilson (Gerontology Research Group)
  7. (INGLESE) Notizia della morte di Catherine Hagel
  8. (INGLESE) Notizie su Corinne Dixon Taylor
  9. (INGLESE) Notizie su Ella Schuler
  10. (INGLESE) Documento su Ella Schuler (pdf)
  11. (INGLESE) Documento su Ella Schuler (pdf)
  12. (INGLESE) Notizia della morte di Emma Verona Johnston (Gerontology Research Group)
  13. (INGLESE) Emma Verona Johnston, ultima superstite dei laureati alla Drake University nel 1912
  14. (INGLESE) Notizia dell'onorificenza a Ernest Pusey
  15. (INGLESE) Notizie su George Johnson
  16. (INGLESE) Notizia della morte di Grace Thaxton (Gerontology Research Group)
  17. (INGLESE) Notizie su John Ingram McMorran
  18. (INGLESE) Notizia della morte di John Ingram McMorran
  19. Dal News & Observer del 22 gennaio 1998.
  20. (INGLESE) Notizia della morte di Maggie Renfro
  21. (INGLESE) Notizia della morte di Mamie Eva Keith
  22. (INGLESE) Notizia su Mary Electa Bidwell
  23. (INGLESE) Notizia su Mary Electa Bidwell
  24. (INGLESE) Notizia su Mary Electa Bidwell
  25. (INGLESE) Notizia su Mary Parr
  26. (INGLESE) Notizia della morte di Mary Parr
  27. (INGLESE) Notizia del 110º compleanno di Nyleptha Roberts
  28. (INGLESE) Notizia del 111º compleanno di Nyleptha Roberts
  29. (INGLESE) Notizia del 112º compleanno di Olivia Patricia Thomas
  30. (INGLESE) Buon 114º compleanno a Olivia Patricia Thomas
  31. (INGLESE) Notizia della morte, a 114 anni, di Olivia Patricia Thomas
  32. (INGLESE) Notizia del 110º compleanno di Onezima Ponder
  33. (INGLESE) Notizia della morte di Susie Gibson (Gerontology Research Group)
  34. (INGLESE) Notizia su Thomas Nelson
  35. (INGLESE) Notizia della morte di Thomas Nelson
  36. (INGLESE) Notizia su Wally Baker

Collegamenti esterniModifica




Template:Longevità

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.