FANDOM


La cucina italo-americana è la cucina italiana degli immigrati italiani negli Stati Uniti, modificata per l'influenza della cultura locale e di quella degli altri gruppi etnici lì presenti.

La maggior parte degli emigranti italiani diretti negli Stati Uniti provenivano dalle regioni dell'Italia meridionale, caratterizzate da abitudini alimentari abbastanza ben tipicizzate (pasta di grano duro, conserve di pomodoro, pizza). Allo stesso modo gli immigrati italiani si stanziarono in molte aree degli Stati Uniti, ma la massima concentrazione avvenne nell'area atlantica (tra Boston e Filadelfia, con al centro New York). Per cucina italo-americana si venne ad identificare con quella degli immigrati del sud-Italia nell' East Coast. Esempio tipico: le lasagne sono, secondo la ricetta napoletana, con la ricotta, non con besciamella e carne alla bolognese. C'è, ovviamente qualche eccezione come la polenta di area padano-veneta.

Da cucina di una minoranza economicamente ai margini della America WASP, la cucina italo-americana conquistò in breve i ristoranti più esclusivi di New York e da lì tutto il settore "alto" della ristorazione, persino in città come Minneapolis, dove l'elemento etnico prevalente era quello scandinavo o tedesco.

MostruositàModifica

Template:POV-Incoraggiato

  • Spaghetti in brodo di carne e sugo con polpetta al centro: si tratta di uno dei piatti più mostruosi della cucina italo-americana, viene servito in alcuni ristoranti di "Little Italy", e davvero sarà molto difficile che possa incontrare il favore di persone a lungo residenti in Italia.
  • Gelato alla vaniglia: spesso prodotto industrialmente dai cinesi, lo mettono su un cono, infilano un biscotto vecchio e poi gli spruzzano cioccolata liquida Hershey's, per spacciarlo per "gelato italiano"
  • Tutti i prodotti di Momma sono delle autentiche sole.
  • Olio Sasso (questo produttore d'olio la verginità non sa neanche cosa sia).
  • Macina del pepe gigante: presente in tutti i tavoli (Lo mettono su ogni dove)

ZuppeModifica

Prodotti da fornoModifica

VerduraModifica

DolciModifica

BibliografiaModifica

  • Bastianich, Lidia Matticchio (2001). Lidia's Italian-American Kitchen. New York: Alfred A. Knopf.
  • Buonopane, Marguerite D. (2004). The North End Italian Cookbook (5.ª edición). Guilford, CT: Globe Pequot Press. ISBN 0726730439.
  • De Laurentiis, Giada (2006). Giada's Family Dinners. Nueva York: Crown Publishing Group/Random House, Inc. ISBN 0-307-23827-6.
  • Editoriale Domus, ed (2005). The Silver Spoon (Il cucchiaio d'argento). Londres: Phaidon Press. ISBN 0714845310.
  • Gentile, Maria (1919). The Italian Cook Book: The Art of Eating Well. Nueva York: The Italian Book Co.
  • Hill, Henry (2002). The Wiseguy Cookbook. Nueva York: Penguin-Putnam. ISBN 0451207068.
  • Mariani, John y Galina (2000). The Italian-American Cookbook. Boston: Harvard Common Press. ISBN 1558321667.
  • Middione, Carlo (1987). The Food of Southern Italy. Nueva York: William Morrow & Company. ISBN 0688050425.
  • Rice, William (1997). Steak Lover's Cookbook. Nueva York: Workman Publishing. ISBN 0761100806.
  • Rucker, Alan; Michele Scicolone (2002). The Sopranos Family Cookbook. Nueva York: Warner Books. ISBN 0446530573.

Collegamenti esterniModifica



Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.