FANDOM


Flash mob (dall'inglese flash: lampo, inteso come cosa rapida, improvvisa, e mob: folla) è un termine coniato nel 2003 per indicare una riunione, che si dissolve nel giro di poco tempo, di un gruppo di persone in uno spazio pubblico, con la finalità comune di mettere in pratica un'azione insolita. Il raduno viene generalmente organizzato via internet (email, social networks) o telefonia cellulare. Le regole dell'azione possono essere illustrate ai partecipanti pochi minuti prima che questa abbia luogo o possono essere diffuse con un anticipo tale da consentire ai partecipanti di prepararsi adeguatamente.

Caratteristiche Modifica

Generalmente la finalità dei flash mob è di intrattenimento o spettacolo; il termine non è usato per eventi e performance organizzate a fini politici, commerciali, di lucro o di protesta. Tuttavia, in alcuni casi la tecnica del flash mob è stata utilizzata per motivazioni pubblicitarie o politiche, ad esempio per organizzare una protesta lampo come nel caso di Firenze in cui si è svolta una lettura collettiva, contro la legge 133, del nono articolo della Costituzione, oppure il caso di Ceccano, dove è stato creato un cordone umano attorno ai binari del treno e ricreata una simulazione di allarme atomico per promuovere la campagna in favore dei Referendum abrogativi del 2011 in Italia.

File:Pillow Fight.jpg
Anche i pillow fight (la battaglia dei cuscini) e i gavettoni non sono ritenuti flash mob. Le mobilitazioni di massa che hanno precisi scopi sono chiamate smart mobs, termine utilizzato nella teorizzazione del fenomeno ad opera del sociologo Howard Rheingold nel suo "Smart Mobs: The Next Social Revolution".

Tipi di flash mobModifica

Freeze o Frozen Modifica

Nel freeze flash mob (dall'inglese freeze - congelato, immobile) i partecipanti ad un segnale o un orario convenuto si fermano restando immobili fino al segnale di fine evento (generalmente la durata è di tre minuti).

Silent Rave Modifica

Nei Silent rave i partecipanti si radunano sul posto stabilito dotati di lettori musicali e cuffiette ballando nel più completo silenzio, ognuno la propria musica.

Human Mirror Modifica

Nello Human Mirror si reclutano svariate coppie di gemelli e si cercano di ricreare delle situazioni speculari. In Italia il più importante si è svolto a Trieste nel 2008, organizzato dall'Associazione Iazadi, con sette coppie di gemelli omozigoti.

Massive Modifica

i "massive flash mob" sono flash mob che hanno come caratteristica quella di radunare migliaia di persone in modo pacifico, nello stesso luogo e nello stesso momento riempiendo piazze, parchi o monumenti. I partecipanti possono anche fare cose differenti come ballare, cantare, sedersi a terra, leggere, l'importante è che tutto avvenga nello stesso momento e riempiendo il luogo designato.

Storia Modifica

In tempi brevissimi il fenomeno di massa del flash mob ha investito tutto il mondo: il primo risale al 2003 a New York per diffondersi anche in Europa e altri paesi.

2003 Modifica

Il primo flash mob in Italia si è svolto a Roma, il 24 luglio del 2003 organizzato dal blog flashmob.fantasmaformaggino.it e dal sito guerrigliamarketing.it. Oltre 300 persone si sono date appuntamento in Via del Corso, per poi invadere il negozio di dischi Messaggerie Musicali. I partecipanti hanno subissato i commessi con richieste di titoli inesistenti fino alla conclusione sancita da un lungo applauso.[1]

2007 Modifica

Il flash mob con maggior numero di 'mobbers', quindi con più partecipanti, è quello tenutosi a Londra il 4 aprile 2007: circa 4000 persone si sono riunite alla stazione di Victoria con cuffiette nelle orecchie e hanno cominciato a scatenarsi per due ore.
Nella stessa città il 6 febbraio 2009 un flash mob simile (che su Facebook contava oltre 13.000 adesioni) si è tenuto presso la stazione di Liverpool Street in cui la polizia ha dovuto porre fine all'evento, conclusosi con qualche arresto, per sovraffollamento e per permettere il regolare flusso di viaggiatori.

2009 Modifica

L'8 settembre 2009 a Chicago, in occasione del concerto Oprah's 24 Kickoff Party, condotto da Oprah Winfrey, durante l'esibizione dei Black Eyed Peas con I Gotta Feeling, il pubblico ha iniziato gradualmente a ballare a ritmo di musica, seguendo passi ben precisi e programmati allo scopo di creare uno spettacolo di grande effetto.

L'8 dicembre 2009 a Napoli è stato fatto un flash mob sociale contro la camorra. Circa trecento persone in Piazza del Gesù sono cadute a terra come colpite da un colpo di pistola.

Il 4 ottobre 2009 a Napoli un gruppo di giovani si è radunato in Piazza del Plebiscito in onore del celebre cantante scomparso Michael Jackson, organizzati con telecamere ed impianto audio, si è scatenato nella coreografia della canzone Beat It, la performance è stata ripetuta durante la stessa mattina in altri 4 punti del centro città, facendo ad ogni spostamento più proseliti.

2010 Modifica

Il 5 marzo l'Unicef Italia decide di lanciare il movimento giovanile "Younicef" attraverso un flash mob. Il primo nazionale in 30 piazze in contemporanea. I ragazzi hanno danzato sulle note del giovane cantautore ed esperto di flash mob Mimì De Maio[2][3]. L'evento è preceduto dall'anteprima a Sanremo in pieno festival della canzone.[4]

Il 29 maggio 2010 si è avuto il più grande flash mob, durante l'Eurofestival a Oslo, che ha coinvolto 18.000 persone alla Telenor Arena di Oslo, oltre ad altre migliaia di persone in varie città dell'Europa.[5]

2012 Modifica

Anche in Italia il trend del flash mob s'è diffusa da qualche anno nelle maggiori città come Milano e Roma, ma anche città più piccole come Palermo hanno dato il loro esempio di flash mob, con un'azione massiva. Il 6 ottobre del 2012 una folla di oltre 9000 ragazzi si sono incontrati nella piazza più caratteristica della città per un massive flash mob, sulle note del tormentone "Gangnam Style" del rapper sudcoreano PSY.

Il flash mob nel cinema Modifica

Il flash mob è stato reso ulteriormente famoso in Italia con il film Notte prima degli esami - Oggi, dove gli attori Carolina Crescentini e Nicolas Vaporidis partecipano ad un evento sul ponte di Castel Sant'Angelo a Roma, spogliandosi completamente.

Anche nel film Amici di letto, i protagonisti Justin Timberlake e Mila Kunis partecipano a ben due flash mob: il primo a Times Square e il secondo alla Grand Central Station a New York.

Note Modifica

  1. Repubblica.it/cronaca: Sbarca in Italia il "Flashmob" ovvero lo scherzo di massa
  2. Mimì De Maio e Alessandro Preziosi, star napoletane al meeting dell'Unicef - Corriere del Mezzogiorno
  3. Younicef, flashmob a Milano - YouTube
  4. L'UNICEF a Sanremo con un flash mob dei giovani volontari "Younicef" - Unicef Italia
  5. Madcon - Glow - Eurovision Song Contest Flashmob Dance Finale (HD) - YouTube

Altri progetti di WikipediaModifica



Collegamenti esterni Modifica



Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.