FANDOM


Guido Crepax, al secolo Guido Crepas (Milano, 15 luglio 1933 – Milano, 31 luglio 2003), è stato un fumettista italiano.

Ha profondamente influenzato il mondo del fumetto erotico europeo dalla seconda metà del XX secolo.

È noto soprattutto per il suo personaggio Valentina, creato nel 1965 e molto rappresentativo dello spirito degli anni sessanta. La serie di fumetti e libri di Valentina sono rinomati per il sofisticato disegno di Crepax e per la psichedelica e sognante trama (generalmente con una forte dose di erotismo).

Crepaxbyjoezattere

Guido Crepax fotografato da Joe Zattere.


Biografia Modifica

Era figlio di Gilberto Crepax, primo violoncellista della Scala.

Crepax comincia a lavorare come artista grafico e illustratore pubblicitario mentre studia architettura (laurea nel 1958), creando posters e copertine di riviste (tra cui l'edizione italiana di Galaxy), libri e LP (tra cui il famoso Nel blu dipinto di blu di Domenico Modugno).

Nel 1957 divenne famoso per la sua campagna pubblicitaria della Shell (che ricevette la Palma d'oro per la pubblicità). L'anno dopo cominciò a collaborare con il Tempo Medico, la prima rivista medica italiana, dove disegnò tutte le copertine fino alla metà del 1980.

Nel 1963 Crepax entra nel mondo dei fumetti e due anni più tardi crea il suo famoso personaggio Valentina Rosselli. Valentina appare per la prima volta sulla rivista di fumetti Linus come personaggio secondario di una serie, in cui è la fidanzata di un critico d'arte, Philip Rembrant (il supereroe Neutron). Il primo episodio viene intitolato La curva di Lesmo (riferimento ad una curva dell'autodromo di Monza) seguito a sua volta da altri trenta raccolti in sette libri. A questi si aggiungono nel tempo altri libri come la Lanterna magica del 1977 e Valentina pirata (il primo interamente a colori).

Valentina, ispirata all'attrice del cinema muto Louise Brooks, diventa ben presto il personaggio principale della serie che arriva fino al 1995. Le avventure di Valentina sono un miscuglio di temi onirici, fantascienza, fantasy, spionaggio e (successivamente) erotismo. Hanno avuto un grande successo in Italia e all'estero (specialmente in Francia). Neutron viene grandemente surclassato e messo in ombra e perde i suoi superpoteri. Nonostante ciò diverrà il protagonista di un fumetto pubblicato nella rivista Corto Maltese. Ispirato all'Odissea di Omero, verrà considerato uno dei picchi massimi della produzione di Crepax (anche dal punto di vista dei dialoghi, sempre ritenuti elemento debole delle sue storie).

Crepax ha disegnato anche altri fumetti con altre eroine: Belinda, Bianca, Anita e Francesca. La bionda Anita, ispirata da Anita Ekberg (protagonista del film La dolce vita di Federico Fellini), è la protagonista di una impressionante storia sognante in cui ha un rapporto sessuale con la TV (precedendo quindi Videodrome di Cronenberg). Bianca, invece, nonostante il nome ha lunghi capelli scuri e viene ripresa in vari libri, tra cui la versione di Crepax dei Viaggi di Gulliver. I fumetti su Francesca non hanno invece nessuna connotazione erotica (riguardano la vita di una collegiale).

L'autore ha adattato classici della letteratura erotica, come l'Histoire d'O, Justine e Emmanuelle. Nel 1977 produsse L'uomo di Pskov seguito un anno dopo da L'uomo di Harlem (fumetto concernente il mondo del jazz in New York). L'ultimo lavoro, nel 2002, fu l'adattamento di Frankenstein, tratto dal libro di Mary Shelley.

I lavori di Crepax sono stati tradotti in molti Paesi stranieri, come Francia, Brasile, Spagna, Germania, Giappone, Stati Uniti, Finlandia e Grecia.

Nella sua carriera, anche un piccolo contatto con il mondo della musica jazz, avendo collaborato, in sporadiche ma preziose occasioni, con la rivista musicale "Musica Jazz", realizzando l'illustrazione delle copertine di alcuni dei supporti discografici allegati alla rivista. Ciò ha permesso, a questi dischi, di divenire veri e propri oggetti di collezionismo e di culto.

Guido Crepax è morto nel 2003 per le complicazioni della sclerosi multipla, malattia di cui soffriva da tempo.

Opere Modifica

Valentina Modifica

  • Valentina - (1968) Milano Libri
  • Valentina speciale - (1969) Milano Libri
  • Valentina con gli stivali - (1970) Milano Libri
  • Baba Yaga - (1971) Milano Libri - all'interno di Alì Baba Yaga
  • Ciao Valentina! - (1972) Milano Libri
  • Valentina nella stufa - (1973) Milano Libri
  • Diario di Valentina - (1975) Milano Libri
  • A proposito di Valentina - (1975) Quadragono Libri - a cura di Francesco Casetti
  • Valentina in giallo - (1976) Milano Libri
  • Valentina assassina - (1977) Milano Libri
  • Ritratto di Valentina - (1979) Milano Libri
  • Riflesso di Valentina - (1979) Mondadori - Collana Oscar n° 1101
  • Lanterna Magica - (1979) Edizioni d'arte Angolare - Edizione in serigrafia, 300 copie firmate e numerate (edizione economica a cura di Editiemme)
  • Valentina pirata - (1980) Milano Libri - a colori
  • Valentina sola - (1981) Milano Libri - a colori
  • Valentina, storia di una storia - (1982) Olympia Press - Collana L'avventura del fumetto n° 5
  • Per amore di Valentina - (1983) Milano Libri
  • Io Valentina, la vita e le opere - (1985) Milano Libri
  • Nessuno - (1990) Milano Libri
  • Valentina e le altre - (1991) Mondadori - Collana Oscar
  • Valentina, la gazza ladra - (1992) Rizzoli-Milano Libri
  • Valentina a Venezia - (1992)
  • E Valentina va... - (1994) Rizzoli-Milano Libri
  • Al diavolo, Valentina - (1996)
  • In arte... Valentina - (2001) Lizard Edizioni
  • Valentina - (2003) Panini Comics

Altre eroine di Crepax Modifica

  • La casa matta - (Bianca, una storia eccessiva) - (1969) Editrice Periodici
  • Anita, una storia possibile - (1972) Persona/Ennio Ciscato Editore
  • Bianca, una storia eccessiva - (1972) Edizioni Morgan. Contiene: La casa matta; Odessa 1905;Il collegio delle fanciulle; Quadri straordinari.
  • Histoire d'O - (1975) Franco Maria Ricci Editore - dal romanzo di Pauline Réage
  • Emmanuelle - (1978) Olympia Press - dal romanzo della Arsan
  • Justine - (1979) Olympia Press - dal romanzo La nouvelle Justine del Marchese de Sade
  • Hello, Anita! - (1980) L'isola trovata - a colori
  • Belinda 1&2 - (1983) Editori del Grifo - Collana Mongolfiera n° 1
  • I viaggi di Bianca - (1984) Milano Libri - ispirati a I viaggi di Gulliver di Jonathan Swift
  • Venere in pelliccia - (1984) Olympia Press - ispirato ad un racconto omonimo di Leopold von Sacher-Masoch
  • Bianca 2. Odesseda - (1987) Editori del Grifo - Collana La nuova mongolfiera n° 11
  • Emmanuelle l'antivergine - (1990) Rizzoli
  • Eroine alla fine: Salomé - (2000) Lizard Edizioni
  • I promessi sposi, capp. IX/X (La monaca di Monza) - (2001) Riello SpA
  • Crepax 60|70 - (2003) Fiction inc. Tokyo - con Belinda e Valentina

Le altre opere di Crepax Modifica

  • L'astronave pirata - (1968) Rizzoli - fantascienza
  • Il dottor Jekill - (1972) Persona/Ennio Ciscato Editore - scritto e disegnato da Crepax da bambino nel 1945
  • Circuito interno - (1977) Edizioni Tempo Medico
  • Casanova - (1977) Franco Maria Ricci Editore
  • L'uomo di Pskov - (1977) CEPIM (Sergio Bonelli Editore) - Collana Un uomo, un'avventura, n° 11, a colori
  • L'uomo di Harlem - (1979) CEPIM (Sergio Bonelli Editore) - Collana Un uomo, un'avventura, n° 21, a colori
  • La calata di Macsimiliano XXXVI - (1984) Editori del Grifo - Collana Mongolfiera n° 3
  • Conte Dracula - (1987) Rizzoli-Milano Libri - dal Dracula di Bram Stoker
  • Dr. Jekyll e Mr. Hide - (1987) Rizzoli-Milano Libri - dal romanzo di Robert Louis Stevenson
  • Giro di vite - (1989) Olympia Press - dal romanzo di Henry James
  • Nessuno - (1990) Milano Libri
  • Le clinicommedie - (1990) Editiemme
  • Il processo di Franz Kafka - (1999) Piemme - dall'omonimo romanzo di Franz Kafka
  • La Salomè (2000) di Paolo Scheriani Lizard Edizioni
  • Justine and The Story of O - (2000) ??? - novella grafica dei lavori del Marchese de Sade e Anne Desclos rispettivamente
  • Frankenstein - (2002) Grifo Edizioni - dall'omonimo romanzo di Mary Shelley
  • Jekill e altri classici della letteratura - (2011) Black Velvet Editrice

Bibliografia Modifica

Altri progetti Modifica

Collegamenti esterni Modifica

Fonti Modifica




Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.