FANDOM


Lorenzo Bojola (Firenze, 4 marzo 1963) è un fotografo italiano.

Biografia Modifica

Lorenzo Bojola nasce a Firenze nel 1963 e si laurea in architettura. La sua passione per la fotografia si manifesta fin da bambino, affascinato dai reportage che il padre realizza in varie parti del mondo, ed in età adolescente si costruisce la sua prima camera oscura (sviluppo fotografico) per lo sviluppo di fotografie in bianco e nero e a colori. Durante gli anni dell’Università collabora col fotografo fiorentino Stefano Biliotti e successivamente con lo studio Pubbliphoto di Empoli. A metà degli anni novanta si trasferisce in Argentina dove inizia con la fotografia naturalistica. Rientrato in Italia, nel 1998 nasce suo figlio Federico e con la famiglia si trasferisce nel Chianti.

Nel 2002 inizia una collaborazione con il Comune di Tavarnelle Val di Pesa e Barberino Val d'Elsa, e avvia corsi di fotografia nei due Comuni. Dal 2008 collabora con Ugo Chiti e la Compagnia Arca Azzurra Teatro. Nel 2012 è il curatore dell'archivio fotografico di don Cuba.

Formazione e primi lavori Modifica

Successivamente alla partecipazione a concorsi fotografici ed esposizioni collettive nella prima metà degli anni ottanta a Firenze, si occupa di fotografia pubblicitaria per l'azienda di famiglia. Dopo l'università ed il trasferimento in Sud America, realizza un progetto fotografico sui territori del Nord Ovest argentino ed espone a Miami, Córdoba (Argentina), Cáceres (Spagna) e nel 1995 al Museo Marino Marini di Firenze. Nel 1997 si occupa nuovamente di fotografia pubblicitaria per alcune aziende toscane del settore arredamento e costituisce lo Studio Bojola, avviando collaborazioni con alcuni comuni del Chianti Fiorentino. E' autore del libro fotografico "Tavarnelle Val di Pesa, una finestra sul Chianti", edito da Nardini Editore nel 2003, e per l'editore Domus di Milano nel 2006 realizza le fotografie della pubblicazione "Chianti, terre di fascino". Continuando la sua attività di fotografo freelance, dal 2009 al 2011 collabora con l'Azienda Sanitaria Toscana, e alcune sue fotografie sono inserite nell'arredamento del nuovo Pronto Soccorso dell'ospedale fiorentino di Santa Maria Nuova. Fotografo dal 2008 della compagna teatrale Arca Azzurra diretta da Ugo Chiti, è l'autore delle fotografie per i volumi "Arca Azzurra, venticinque anni di teatro" e "Volta la carta... ecco la casa" editi da Titivillus nel 2009. Nella primavera del 2012 cura la mostra fotografica "Il viaggio di don Cuba, una messa sul Kilimangiaro", che racconta l'epico viaggio del sacerdote fiorentino.

L'associazione I FOTOSENSIBILI Modifica

Nel 2004 nasce l'associazione "I Fotosensibili", alla quale aderiscono i suoi allievi dei corsi di fotografia avviati nel 2002 presso il circolo culturale "Semifonte", a Barberino Val d'Elsa. Fra i tanti progetti espositivi organizzati, ricordiamo "The Time Machine", un percorso open space fra alcune coloniche della campagna chiantigiana, inaugurato nel settembre del 2004; "Luoghi Comuni, racconto di un territorio" con la pubblicazione, nel 2006, edita da Nencini Editore; "Frammenti" presentato nel borgo di Linari all'interno della manifestazione "Linari Vive!" di giugno 2010.

Altre attività Modifica

Oltre ad un impegno, sebbene parziale, con l'azienda di famiglia, all'attività di fotografo affianca quella di illustratore, con alcuni lavori editoriali, ultimo dei quali per la pubblicazione "Il sangue e l'erba" di Massimo Salvianti, edito da Titivillus nel 2012. Nell'anno 2011 realizza il corto d'animazione "La cattedrale di Rodin" (menzione della giuria al Festival del Corto d'animazione Simona Gismundo) con disegni realizzati ad acquerello ed in collaborazione con Mediateca Regionale Toscana.

FontiModifica



Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale