FANDOM


La vergogna è un senso di tristezza e di avvilimento che nasce dall'essere consapevole di aver commesso una cattiva azione.

Differenza con l'imbarazzo Modifica

É un sentimento di confusione e turbamento in una situazione di difficoltà per una persona, ma non va confusa con l'imbarazzo. Rispetto ad esso, che si sperimenta esclusivamente in presenza di altri, ci si può vergognare anche da soli e per lungo tempo; inoltre, mentre l’imbarazzo sorge per la trasgressione di regole comportamentali sociali che possono anche non essere condivise, la vergogna è il segnale della rottura di regole di condotta personali e non condivise con la società. Ancora la vergogna può essere espressa anche come l'emozione che accompagna l’auto-valutazione di un fallimento personale nel rispetto delle regole, scopi o modelli di comportamento condivisi con altre persone di una comunità o società. Oppure possiamo valutarla come un senso di vergogna personale verso se stessi: inteso cioè come il vergognarsi anche di un proprio difetto corporeo.

Ulteriore significato Modifica

Per di più se vogliamo considerarla come qualcosa di negativo si può anche affermare che essa è una emozione che trascina l’intero individuo rispetto alla propria manchevolezza, perché è il rendersi conto di aver commesso qualcosa per cui possiamo essere valutati dagli altri in maniera completamente diversa da quella che avremmo voluto. Ciò può causare due diversi tipi di reazioni: la prima può provocare nel soggetto una reazione di tipo negativo, che lo spinge a chiudersi in se stesso nei confronti della società e delle persone che lo hanno sospinto ad assumere questo atteggiamento (oppure se riguarda un difetto del corpo ci spinge a nasconderlo per un senso di pudore). La seconda, invece, nascendo da una consapevolezza di aver commesso un errore o un atteggiamento vergognoso, sospinge la persona ad evitarlo in esperienze successive. Può verificarsi, inoltre, un altro tipo di reazione, che comprende le due precedenti. Cioè il soggetto tendendo ad evitare questi comportamenti, che lo mettono in imbarazzo, benché voglia continuare a scansarle per portare avanti una vita con un minimo di rispetto da parte di altri, tende invece consecutivamente a chiudersi in se stesso, perché l’evitare quelle situazioni comuni, gli rendono la vita decisamente chiusa e personale, composta solo da azioni di routine senza un minimo di aspirazione in una vita decisamente triste e ripetitiva, che richiede, invece, coraggio, fermezza e ideali (dato che la vergogna provoca anche la perdita di coraggio e fermezza, e l’aumento di insicurezza verso se stessi e verso gli altri). In pratica, analizzando questi dati e questi argomenti, si potrebbe dedurre che per vivere bene in una società occorrerebbe non vergognarsi mai e non provare mai imbarazzo, ma, poiché la vergogna è un sentimento che, come tutti i sentimenti, dall’uomo non può essere né soppresso né ignorato, si può invece dedurre che è molto utile per una persona perché lo aiuta radicalmente nella sua formazione verso se stesso e verso la società. Inoltre,una persona può vergognarsi anche quando fa figure di merda.

Altri progetti Modifica

  • Commons-logo Wikimedia Commons contiene file multimediali sulla vergogna
  • Wikizionario contiene la voce di dizionario «vergogna»
  • Wikiquote contiene citazioni sulla vergogna
  • Collegamenti esterniModifica



    Ad blocker interference detected!


    Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

    Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

    Inoltre su FANDOM

    Wiki casuale